2014 Casa Zanin, San Vito al Tagliamento (PN)

 

Hanno parlato dell’intervento:

Il Messaggero Veneto, 19/03/2015 – Qui gli sprechi non sono più di casa

https://goo.gl/zGjmoh

_______________

 

L’Ufficio Tecnico, n°10 2015 – Efficienza energetica e tecnologie sostenibili

 

 

 

 

 

Il panorama architettonico italiano sta affrontando in questi anni gli effetti degli enormi sviluppi edilizi che hanno avuto luogo, in prossimità dei maggiori centri urbani, durante la ripresa economia tra gli anni ’70 e ’80 del ‘900; oltre all’aspetto urbanistico legato alla più o meno organica connessione dei nuovi quartieri con i nuclei abitati originari, ci si trova oggi nell’urgenza di riflettere su questi edifici in particolare dal punto di vista del loro consumo energetico.

Attualmente ci si trova ad affrontare un territorio urbano caratterizzato per l’80% circa da edifici antecedenti alla prima significativa norma per il contenimento dei consumi energetici, cioè antecedenti al 1991; normativa successiva alla 373 del 1976.

Tali edifici si presentano gravati da un bagaglio di tecnologie costruttive obsolete che comportano un dispendio energetico insostenibile non solo dal punto di vista economico/monetario ma anche dal punto di vista dello sfruttamento delle risorse naturali e produzione di CO2.

A fronte di una crisi economica che sta colpendo duramente i Paesi del bacino del Mediterraneo e che, anno dopo anno, ha visto costantemente diminuire il numero delle nuove edificazioni, è chiaro come una radicale riconversione e riqualificazione dei fabbricati esistenti risulterà essere una strategia concreta, economica e standardizzabile in grado di far ripartire la macchina economica dell’edilizia e, al contempo, capace di ridurre l’impatto ambientale degli edifici ad uso abitativo, garantendo inoltre maggior salubrità e comfort degli ambienti indoor.

L’opera di manutenzione di un edificio esistente non dovrebbe essere considerata come la necessità di rinfrescare la facciata e gli interni dell’edificio con un semplice intervento di ripristino a livello estetico ma come un’occasione per migliorare la qualità della propria vita, sia in termini economici che di salubrità, intervenendo sulle caratteristiche costruttive e impiantistiche che ne possano migliorare il livello di prestazione.

 

 

Preghiamo tutti i visitatori di voler segnalare eventuali problemi di visualizzazione, realizzazione, refusi o, semplicemente, di voler fornire consigli o critiche.

Potete usare la sezione Contatti oppure scrivere all’indirizzo email del sito.



I commenti sono chiusi.