F.A.Q.

Ingegnere, mi hanno consigliato la “Soluzione” migliore

Domenico Pepe on Luglio 19, 2017

La “Soluzione” che vale in tutti i casi, per tutte le situazioni e valida sempre semplicemente non esiste.
Purtroppo (o meglio per fortuna) le scelte sono realizzate in conseguenza di molteplici considerazioni: dove collocare il sistema edilizio, quali relazioni ha con il contesto, se può creare interferenze con altre installazioni…

Per essere più chiaro dal punto di vista della coibentazione di un fabbricato mi farebbe piacere utilizzare SEMPRE gli idrati di silicato di calcio; purtroppo ci si scontra con la realtà e con l’impossibilità di utilizzare sempre sistemi edilizi (impianti o coibenti) che ci sono più graditi…

Per la scelta di un coibente infatti notevoli sono i dati al contorno da considerare:

  • spessore iniziale della parete e spessore finale che si vuole ottenere
  • tipologia di stratigrafia esistente
  • tipologia di infissi e loro collocazione in relazione alla parete e conseguenti nodi da risolvere
  • a che piano è collocata l’unità immobiliare

Potrei andare avanti per ore. Un progetto non si fa su due piedi: riescono a farlo chi vende una tipologia di materiale; questo dirà che il suo materiale è il migliore in tutte le situazioni.
Ma l’ottimizzazione ha necessità di approfondimento, studio e progettazione.

Mi permetto di segnalare a questo proposito il seguente articolo:

 

“Ingegnere può darmi un consiglio? una consulenza gratuita?”

AR ZH-CN NL EN FR DE IT PT RU ES